IC POLESELLA

CRITERI DI VALUTAZIONE DEGLI ALUNNI

Print Friendly, PDF & Email

La valutazione dell’apprendimento costituisce un processo continuo  dell’attività didattica nonché lo strumento per consentire lo sviluppo negli studenti della capacità di autovalutazione.

LE FASI DELLA VALUTAZIONE

  1. VALUTAZIONE INIZIALE/IN INGRESSO:

Accerta i bisogni cognitivi, le conoscenze e la competenze raggiunte dall’alunno: accertamento dei prerequisiti. Mira anche a conoscere i fattori che possono influenzare il percorso educativo (ambiente socio-familiare, attitudini, interessi, capacità). Si effettua all’inizio dell’anno tramite test di ingresso.

  1. VALUTAZIONE FORMATIVA:

Si effettua nel corso dell’anno scolastico e intende sostenere e potenziare il processo di apprendimento dell’alunno. Raccoglie informazioni che, offerte all’alunno, contribuiscono a sviluppare in lui un processo di autovalutazione e di auto-orientamento.  Le informazioni raccolte durante il processo sono utili anche per effettuare una verifica della qualità del lavoro svolto dall’insegnante e per attivare eventuali aggiustamenti del percorso.

  1. VALUTAZIONE AUTENTICA:

La valutazione autentica verifica “ciò che l’alunno sa fare con ciò che sa”, passando ad una valutazione della comprensione. L’apprendimento si dimostra con la capacità di generalizzare, di trasferire e di utilizzare la conoscenza acquisita a contesti reali.

  1. VALUTAZIONE SOMMATIVA:

Si effettua al termine dei due periodi in cui è stato diviso l’anno scolastico e assolve la funzione di bilancio consuntivo. E’ un intervento educativo fondato sui seguenti fattori:

  • rendimento
  • conoscenze apprese
  • interesse e motivazione
  • studio e partecipazione al dialogo educativo
  1. VALUTAZIONE ORIENTATIVA:

È un processo che si conclude nel terzo anno della scuola secondaria di I grado ed ha la funzione di orientare i ragazzi verso una scelta di scuola superiore coerente con interessi ed attitudini degli alunni.

 

 QUADERNO DELLA VALUTAZIONE 2018  aggiornato al 18/05/2018